Un minerale miracoloso

Salve a tutti.

Oggi vorrei condividere con voi la conoscenza di un minerale straordinario, che prende il nome di ZEOLITE. Questa è di origine vulcanica e viene soprannominata "lo spazzino dell'organismo"...non è tossica e aiuta a disintossicarsi da sostanze dannose all'interno dell'intestino e lo preserva dai radicali liberi, grazie alle sue doti antiossidanti. È formata da una sorta di canali a forma di reticolo cristallino, le cariche presenti in questi piccolissimi canali, sono in grado di legare i metalli pesanti. La ZEOLITE assorbe e smaltisce, dalla mucosa boccale fino all'ano, tutte le tossine presenti nel corpo. Pulisce a fondo l'intestino senza penetrare nelle cellule, ma cede all'organismo minerali importanti. Coadiuvante per una profonda depurazione disintossicante e antiossidante e socializzante dell'organismo.

È un integratore valido per gli SPORTIVI, aumenta la resistenza fisica e riduce l'acido lattico.

Riduce molte problematiche della pelle, dopo la psoriasi, previene l'acne, il pririto ed è un valido alleato contro la dermatite, si può prendere un batuffolo di cotone imbevuto d'acqua e prendendo una punta di polvere si massaggia delicatamente la parte.

Per chi è allergico al Nichel, favorisce l'eliminazione...

Per chi è stressato...

Per gli studenti aiuta la concentrazione e la memoria

Ideale per convalescenti e anziani

Immunostimolante

Aiuta la digestione

Secondo recenti studi anche come ANTITUMORALE, potenziando l'attività delle terapie in atto. Aiuta fegato e reni a filtrare i veleni nocivi, smaltisce i radicali liberi che si formano durante chemioterapia e radioterapia. Il diossido di silicio può efficacemente contrastare l'incipiente acidosi dell'organismo. La capacità coadiuvante della ZEOLITE nella terapia antitumorale, chemioterapia e radioterapia, può essere quindi attribuita alla sua partecipazione alla sintesi proteica, alla capacità di contribuire alla costruzione del tessuto connettivo, all'azione absorbente, al controllo del metabolismo del calcio nelle cellule da parte del silicio presente nella sua struttura ed infine, all'azione antiossidante. Numerosi studi clinici hanno pienamente confermato tali attività ed il risultato finale hanno confermato tali attività ed il risultato finale è caratterizzato da migliori condizioni di vita nei pazienti trattati, con tempi di recupero funzionale molto brevi dopo le applicazioni delle terapie. Tali dati dimostrano un incremento dell'emoglobina fino alla sua normalizzazione, ed il netto miglioramento, nel tempo, della formula leucocitaria in genere sconvolta in terapia.

Controindicazioni: praticamente inesistenti, essendo una cura chelante, che libera da tossine e apporta modifiche interne all'organismo, potrebbe dare nausea, mal di testa, nervosismo e creare anche stitichezza, questo per il suo potere assorbente, quindi si consiglia di bere molta acqua. Evitare questo tipo di depurazione in primavera o in estate.

La ZEOLITE la si può trovare in commercio in polvere o in capsole.

Nessun commento ancora

Lascia un commento